Conversazioni con Dio e Celesti illuminazioni


285491Era l’estate del 2001 quando io, allora diciottenne, in una giornata calda ma ventilata, mi trovavo da sola in casa a riflettere sui giorni che stavo vivendo, su come mi sentivo, su quello che avrei fatto.. Ero stesa sul mio letto, in silenzio, guardando il soffitto quando d’improvviso feci una cosa che non ero solita fare… Giravo per casa, quasi come se guidata da qualcuno a cercare qualcosa che in quel momento mi stava chiamando. A quell’età difficilmente mi chiedevo il “perchè” delle cose, o i “come mai”, non mi facevo troppi problemi.., dunque assecondai questa sorta di intuizione enigmatica.. fino a che mi trovai nella camera di mia madre, dove non ero solita andare per i miei ciondolamenti ^^’ ..

Venni attratta da un libro, che stava proprio al centro del letto, copertina chiara e mi sapeva di buono… mi disse “Prendimi!” .. e io lo presi!  Ciondolantemente ritornai sul mio letto…

Sin da subito capì che non era un libro come gli altri… e fino a quel momento (non me ne vogliano i “fanatici” 🙄  della letteratura) non ero mai stata attratta da nessun libro, eccetto “volevo i pantaloni” che lessi a 13 anni, (spinta dalla mia migliore amica, …che forse non fu il massimo per iniziare a leggere)… e direi che.. ero piuttosto incuriosita da questo libro che, oltre ad avermi palesemente chiamata, osava persino intitolarsi “Conversazioni con Dio” ..

Fù Il mio primo, vero, libro! Lo lessi tutto nel giro di una settimana, poi volli subito comprare il secondo e, quando uscì, anche il terzo! Mi aprì un mondo, perchè.. io avevo sempre pensato che parlare con Dio fosse meglio che con il Prete, ma addirittura che lui potesse anche rispondermi.. bhe, quella era una grande rivoluzione per me! ..Era Entusiasmante ricevere delle risposte anzicchè Dogmi.. . Conversazioni con Dio divenne il mio libro preferito! ..Anche se era l’unico, fino a quel momento! ..  :mrgreen: ..

Ma… non tardò molto ad arrivare un secondo libro ad illuminare altre parti di me… quelle delle possibilità … questo libro arrivò a me allo stesso modo del primo.. solo che questa volta anzicchè essere sul letto di mia madre era dentro una sua carpetta sul tavolo della cucina… carpetta lasciata lì, anonima ed incustodita… stranamente gonfia con nient’altro dentro che una cosa che pareva un libro! Uh! … Si trattava de “La profezia di Celestino”, libro grandioso! Lo lessi la stessa estate e fu un’avventura meravigliosa durata due settimane! ..Ci misi tanto perchè certe cose andavo a rileggerle… erano davvero avvincenti e piene di magia! Fu quella, fu quella l’estate della mia vita, in cui capì che ciò che avevo sempre sentito dentro di me era reale. Che la vita non è tutta qui, c’è molto di più e se vogliamo, e lasciamo fare alla vita, senza resistere, possiamo andare oltre i nostri limiti, oltre i condizionamenti, oltre i giudizi e le incomprensioni umane… oltre!

Dunque, ciò che volevo dire con questo mio strano post  😉 è che, se non lo avete ancora fatto, io vi invito a leggere questi capolavori del genere, perchè sono certamente scaturiti da qualcosa di molto, molto oltre, puro!

Leggeteli e teneteli con voi come capi saldi e fermi su cui andare ogni volta che vi sentite a pezzi, distrutti. Ogni volta che avete perso il filo di voi stessi, ogni volta che qualcosa vi ha fatto cadere e dubitare di voi stessi, dell’amore, di un qualcosa di più grande e amorevole, apriteli, leggetene anche solo una pagina e vi riporteranno alla vita, alla via, a voi stessi, nel vostro cuore!

A me personalmente ricordano come mi sentivo in quegli anni, a come ero acerba ma anche pura. Ci sono molte vite in una vita, ed in ognuna di esse, quando dimentichiamo il nostro centro, rischiamo di perdere la parte più vera e pura di noi, quella inattaccabile, questa non è “formattabile” dal primo “Guru” o “terapista”, “medico”, “scienziato” di turno… perchè in quella parte di voi risiede La verità, la Coscienza, nessun’altro può darvela!

Questi libri vi aiutano a fare un bel ripristino del sistema… buona lettura cari amici.

Non permettete mai a nessuno di farvi dubitare di voi stessi, mai! Gli altri si specchiano, così come noi ci specchiamo in loro.

A volte ciò che pensano di noi può solo essere un loro riflesso, altre volte no. E viceversa. La Coscienza, l’auto-osservazione, ci aiuta a capire dove è la verità di questo incontro e cosa quella persona è venuta a mostrarci, così come noi siamo venuti a mostragli qualcosa.

Vi abbraccio,

Daniela.


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!