Guarire le Ferite per trovare il Vero Amore


Quand’è che nella vita di un essere umano si forma la personalità , il carattere, e le basi per una vita felice nel mondo bambinose non nell’infazia?! Chi è responsabile di salute o malattia di un bambino, futuro adulto, se non il genitore?

Ultimamente sui social si scatenano dibattiti sull’Amore genitoriale, di come un genitore deve essere, di come ama dipingersi agli occhi suoi (inconsapevolmente) e degli altri, invece di come è in realtà . Sul “modello” da adottare ognuno dice la sua, ma a nessuno di questi balena mai in mente che per fare i genitori di figli mediamente sani si dovrebbe in primo luogo ESSERE genitori mediamente sani, o per lo meno, consapevoli!

Intendo forse dire che dobbiamo lapidare i genitori? Intendo forse dire che i genitori sono cattivi? Intendo forse dire che i genitori non amano i loro figli? ..No! .. niente di tutto questo… e nei video che sto per linkarvi avrete tutte le spiegazioni del caso.

Purtroppo la nostra società , tornando alla questione “programmi”, ci ha programmati a diventare genitori quasi come fosse un obbligo, una roba a catena di montaggio, lo si fa perchè si deve!

Addirittura qualcuno lo vede come un completamento alla vita coniugale e di sè stessi, ancora prima, per l’appunto, di essere completi da soli, o meglio ancora, CONSAPEVOLI! ..Ma guai a dirlo vero? 🙂 si scatenano…

allattamento-al-senoSiamo Consapevoli di avere delle ferite aperte, che una volta nato il bambino saremo subito pronti a buttargli sulle spalle come a dire:”Tò, risolvilo tu il problema, io non ce la faccio!” .. caricando il piccolo, ancora cucciolo, di un enorme peso ed un karma pazzesco su cui dovrà  lavorare, spesso, per il resto della sua vita?

Ovvio che no…

Ultimamente Psicologi con una certa CONSAPEVOLEZZA, (non che molto tempo prima qualcuno non ci sia arrivato, solo che Freud si è piazzato lì per comodo e non si è più scollato, come il resto dei programmi di sistema) stanno studiando le dinamiche che s’innescano in situazioni tipo. Dove molti altri “esperti” non saprebbero neppure di cosa si sta parlando, questi, tramite un lavoro consapevole sulle ferite di ogni individuo, riescono a guarire o meglio, a rendere CONSAPEVOLI le persone su cui lavorano e ad insegnare loro come evitare di trasferire sui propri figli, i loro traumi.

Un’autrice molto famosa a riguardo è Lise Bourbeau con il suo libro, ormai Bestseller, “Le 5 Ferite e come guarirle” che spiega come molte delle nostre patologie, mentali o fisiche, siano imputabili proprio ad una o più ferite subite nella nostra infanzia, che lei distingue in: Rifiuto, abbandono, ingiustizia, umiliazione e tradimento. 

La cosa angosciante finchè non si diventa consapevoli di questa cosa, è che tutte queste ferite finiamo per riviverle 20130422185414costantemente ed in quasi tutte le situazioni della vita finchè appunto non sono state portate alla coscienza, ovvero alla consapevolezza. Le viviamo in amore, sul lavoro, nelle relazioni affettive in genere e persino da soli con noi stessi…..  è un ripetersi infinito ed incessante di queste sofferenze già  vissute da bambini, che si presenteranno ancora ed ancora, tutte le volte che noi le combatteremo e vorremo allontanarle piuttosto che affrontarle.

Tutto ciò che respingi torna a te con più forza! cit.

Un’altro libro molto interessante, che si basa sulla metamedicina, potrebbe essere “Quando il corpo ti dice di Amarti” della stessa autrice, che offre vari spunti su cui riflettere, in base a patologie croniche o passeggere di cui si può soffrire. Ne consiglio la lettura.

La Psicologia classica non ha nessun interesse ad aiutare il paziente.. o a guarirlo, proprio come la medicina tradizionale che spinge più per zittire il sintomo che non a guarire la causa. Purtroppo questa è la realtà  di molti professionisti, ma non è neppure colpa loro, non ne sono consapevoli, l’università  e le istituzioni gli impongono un concetto ed un modus operandi e loro su quello vanno avanti, fine.

Non c’è per tutti un’evoluzione tale da dire “spetta un attimo.. che, forse forse c’è dell’altro che potrei usare per aiutare e magari, chissà , rendere libero l’individuo, persino da me!” .. vedo persone sottoporsi a terapie infinite, analisi, terapie medicinali che poi finiscono per causare anche ulteriori problemi fisici o sbalzi di umore di una certa importanza, terapie che durano decenni, senza risolvere mai nulla, creando dipendenza affettiva e se è possibile peggiorano la situazione! Perchè quando itervieni chimicamente su qualcosa che è Sottile, qualcosa che non palpi, non guarisci nulla.. vai solo a distruggere cellule sane, perchè il problema sono i programmi e non il mio corpo che funzionerebbe alla grande se non ci fossero paure o ferite nascoste!

Giorni fa mi è capitato di discutere animatamente con una Donna che si reputava una Psicologa pluriscienziata, con infinite esperienze, infinita cultura,.. ma era rabbiosa, cinica, non capiva un’accidente di ciò che le volevo far comprendere, parlava di studi, terapie, guarigioni ma… non sembrava affatto una persona a cui potersi affidare, “medicamente” parlando. Lei, come molti nella nostra società  purtroppo, è ancora chiusa nella mentalità  concettualistica medica ordinaria, ovvero “Una psicosi più o meno grave che sia non è imputabile direttamente al genitore, è l’individuo che non è sano, è geneticamente predisposto, è lui quello malato! ..certo.. può capitare che ci siano state violenze o che i genitori lo abbiano trascurato ma.. di solito non è imputabile ai genitori, ne alla società ”

Bon… cosa gli dici a qualcuno che è convinto di queste cose? .. mi veniva da chiedergli:

“Scolta! ..Ma sti geni da chi li ha presi? (GENITORI = GENI -DONATORI) .. e come ha fatto che da piccolo piccolo era sano e gioioso e adesso non lo è più? ..e come me lo spieghi che pure i suoi genitori non stanno tanto bene, però dallo psicologo ci va soltanto lui?”

Non saprebbe cosa rispondermi e probabilmente mi richiamerebbe all’ordine in quanto lei medico laureato, io no. Zittendomi con il suo Ego Narcisistico cerca di cavarsi d’impiccio, ma… non va a fondo, non è consapevole, che.. come dice Martin Brofman “Tutto può essere guarito!” e che ciò che è normale per uno può essere devastante per un’altro. Senza contare le crisi spirituali.

Ma 🙂 accorciando il brodo… cos’è che impediscono nella vita queste ferite?

attrarre-l-amore-con-la-legge-di-attrazioneLe ferite impediscono la Visione, la visione della REALTA’, fanno parte delle convinzioni che abbiamo su noi stessi e del mondo intorno a noi, che limitano il campo della realtà  alle esperienze che abbiamo già  vissuto, queste esperienze (fate una piccola osservazione interna) sono tutte riconducibili alla nostra infanzia!

Ho pescato per voi una conferenza del Dott. Mauro Scardovelli psicologo, psicoterapeuta, fondatore di Aleph PNL Umanistica Integrata, scuola di crescita personale, formazione e counseling, per portarvi forse l’esempio più pratico e semplice, umano ed empatico, di ciò che vuole dire Inconsapevolezza di sè, Ferite non guarite, disamore ed infelicità , se tutto questo non viene guarito ed equilibrato.

Qui lui ci parla di Tre personalità  principali ed il loro modo di rapportarsi al mondo, che si formano proprio dalla prima infanzia, tramite il rapporto con i genitori, ma soprattutto con la mamma:

  • Personalità  Depressa: Lui ha ragione, io ho sempre torto su tutto. (dice sempre di si)
  • Personalità  Rabbiosa Narcisistica: Tu hai torto, io ho sempre ragione su tutto. (dice sempre di no)
  • Personalità  Paurosa: Scappo via oppure mi Blocco e non riesco più a fare niente.

Vi invito caldamente a guardare ed ascoltare attentamente le sue parole, di aprire il vostro Cuore e la vostra Mente alla consapevolezza! Se siete capitati qui.. un motivo c’è, dunque perdete un pò di tempo per guardare questo video diviso in 14 parti, ti assicuro una visione illuminante e molto semplice.

Per amore di TE <3

(sito internet del Dott. Mauro Scardovelli: http://www.mauroscardovelli.com/PNL/Consapevolezza_di_se/Subpersonalita.html)

Tutti siamo stati bambini, tutti siamo feriti, non tutti saremo genitori, chi lo è ha una responsabilità  in più.. spesso difficile da accettare, ma finchè i vostri figli sono piccoli, hanno il diritto di ricevere. Da grandi siamo tutti responsabili di noi stessi e sarà  affar nostro, ma da piccoli … <3

Vi abbraccio forte!

ps: Tu sei il mio specchio ed io il tuo, ciò che vedi in me è ciò che non riesci a vedere di te, e ciò che io vedo in te è ciò che non riesco a vedere di me.  Spesso i bambini diventano i nostri specchi, che ci mostrano quel bambino ferito dentro di noi, che non riusciamo a vedere, che giudichiamo continuamente o che per paura di essere feriti reprimiamo con rabbia ricercando il potere, senza mai concederci Amore.

“Mi dispiace, ti prego perdonami, ti amo, grazie”

Io Ti Vedo… <3


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!