La Respirazione tao ed i suoi benefici 1


Il Respiro è il primo ed ultimo atto che ogni essere vivente compie nella sua vita.

Da questa breve introduzione è semplice dedurre che dal respiro dipende tutta la nostra esistenza, nonostante sia un atto involontario, respirare nel mondo corretto è importantissimo.

Noi tutti siamo disabituati ad un respiro Naturale, per diversi preconcetti, limitazioni e convenzioni, ci siamo abituati ad un respiro molto limitato.

Da qui l’insorgenza di molte patologie ai polmoni, sangue, pelle, una scorretta ossigenazione del cervello, e non ultima, a causa di un respiro che non arriva in profondità, una scorrettissima “ossigenazione” dei 7 punti chakra. Di fatti il nostro respiro raggiunge al massimo il terzo chakra, in alcuni casi si ferma addirittura al quarto. Questo è uno dei motivi per cui si innescano molte delle patologie oggi conosciute, a parte le allergie, ma problemi di ansia, panico, problemi gastrointestinali, colite, depressione, problemi sessuali, scarse difese immunitarie, mal di testa cronici… questi solo alcuni dei problemi che si possono innescare.

ESERCIZIO DELLA GRU

QUANDO VA FATTO

COME


Anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale per una buona salute. Se il respiro è il primo carburante del nostro corpo, il cibo è il secondo, se è sano anche il nostro corpo e la qualità della nostra vita ne avranno benefici, diversamente ci ammaleremo.

Disturbi come il mal di testa, le vertigini o l’indigestione, possono essere il sintomo di una mancata o cattiva ossigenazione del sangue e dunque dei tessuti.

Sempre di più la scienza ci sta dimostrando (per chi vuol vedere e sentire) che il consumo di carne e/o proteine animali è di per sè dannoso, l’eccesso dunque potrebbe essere fatale. La motivazione di questo è che, siamo fisicamente diversi rispetto ai carnivori, infatti noi abbiamo un intestino decisamente più lungo, rispetto a loro che lo hanno più corto (perchè carnivori appunto) e debbono velocemente digerire quelle proteine animali che altrimenti andrebbero a creare putrescenze nel loro intestino e si ammalerebbero per via delle tossine canceroggene che podurrebbe la carne in decomposizione.

Infatti un intestino umano ci mette il doppio del tempo per digerire ed eliminare la carne e nel frattempo, indisturbata, produce putrefazione (così come fa un cadavere dopo morto che inizia a decomporsi) gonfiore, produzione di tossine, stati infiammatori delle cellule degli organi interessati e.. se questo stile alimentare è ripetuto nel tempo, nei giorni, negli anni.. tumori.

La buona notizia, oltre che smettendo di mangiare carne così spesso si dimezzano i rischi, è che attraverso la pratica del respiro si avvia un ossigenazione del sangue, che di conseguenza va a tonificare e ripulire gli organi e tutti i tessuti del corpo, compreso il cervello.

Ma in che senso respiriamo male?

Generalmente utilizziamo solo la parte superiore dei nostri polmoni, mentre quella inferiore, ovvero la parte dei chakra che vanno dall’ombelico al chakra della radice non viene mai ossigenata, non avviene mai un ricambio cellulare, tanto meno una pulizia delle memorie… ogni chakra ha delle memorie.. i chakra inferiori poi hanno le memorie emotive, istintuali e quelle sessuali… è importante ripulirli. Se questo non avviene si invecchia prima, possono verificarsi stati confusionali, specie se si hanno rapporti occasionali, promiscui, o con persone che hanno rapporti occasionali o promiscui a nostra insaputa. Dato che l’intestino e gli organi sessuali sono il motore energetico e vitale di tutto il nostro organismo, morti quelli, adios, ci invecchiamo, perdiamo di vitalità, forza, tonicità, elasticità, salute, buon umore e fiducia nel mondo e nella vita!

I polmoni avrebbero una capacità  d’aria di circa 2 litri e mezzo, ma con la nostra cattiva respirazione, riusciamo ad avere un ricambio d’aria di solo mezzo litro alla volta, delle volte anche meno..

Con una inspirazione molto profonda e una seguente espirazione altrettanto profonda, si favorisce la pulizia giornaliera e l’ossigenazione del sangue, gli organi interni riceveranno una migliore circolazione, saranno nutriti, ed anche il tono muscolare addominale ne avrà vantaggio.

Questo esercizio inoltre, abbassa il tasso di colesterolo e di grassi nel sangue, favorisce la guarigione dell’asma, della bronchite, psoriasi e delle dermatiti.

Sapevate che la pelle è un secondo polmone?

Qualcuno dice anche secondo rene.

 

L’ESERCIZIO DELLA GRU:

La gru è un uccello che pare abbia l’abitudine di stimolare la sua regione addominale ogni qual volta resta in piedi e fermo. Ripiegando una zampa sotto il ventre e facendo una pressione sui muscoli addominali la gru esercita quindi una pressione anche sui suoi organi interni. Così facendo rafforza il suo apparato digestivo, respiratorio e circolatorio.

QUANDO VA FATTO:

  • Il momento migliore per eseguire questo esercizio è la mattina, quando l’aria è più pulita, meglio se c’è il sole, ed è consigliabile ossigenare prima la stanza, ed andare in bagno prima di cominciare. (Dunque a stomaco vuoto)
  • Anche la sera potreste sentire l’esigenza di eseguirlo, (prima di dormire) ed in effetti questo esercizio rilassa gli organi interni, e li massaggia, rilassando di conseguenza tutto il corpo, favorendo una condizione ottimale per un sonno davvero riposante.

Durante la gravidanza, è meglio NON fare questo esercizio, in quanto oltre a provocare delle sensazioni spiacevoli potrebbe provocare le contrazioni e dunque un parto prematuro.

COME SI EFFETTUA L’ESERCIZIO:

Può essere fatto stando in piedi, in posizione supina o seduti.

L’obiettivo è quello di spingere i polmoni verso il basso, così da non permettere spazio all’intestino che si vede costretto a spingersi verso l’esterno, contro la parete addominale prendendo la forma di una palla.

E’ un movimento fondamentale perchè oltre a favorire tutti gli aspetti positivi citati sopra, esso elimina la costipazione, potete di fatti notare già  dopo la prima volta che avrete eseguito l’esercizio, un senso di benessere, vi sentirete più sciolti e più puliti.

Iniziate sfregando con forza le mani, questo permette di far scorrere l’energia ed il calore del vostro corpo nel palmo delle mani e nelle vostre dita.

Posatele dunque sulla parte inferiore dell’addome, accostandole proprio ai lati dell’ombelico.

Adesso soffiate fuori l’aria molto lentamente, e allo stesso tempo spingete dolcemente con le mani, in modo che tutta l’aria sia obbligata ad uscire.

Mentre fate questo immaginate che ogni particella d’aria vecchia venga fuori dai vostri polmoni, come del fumo nero che va via.

Quando finalmente l’aria vecchia è uscita completamente tutta, cominicate ad inspirare lentamente e gonfiare il ventre verso l’esterno, finchè non somiglia ad un pallone. Mentre fate questo immaginate che con l’aria entri anche luce, dalle punte delle dita dei piedi, da quelle delle mani, dal naso, e che si espanda per tutto il vostro corpo con un senso immenso di calore e pace ^^

Molto importante che evitiate di respirare con il petto, perchè altrimenti l’esercizio non è svolto correttamente. Concentratevi solo sui muscoli del ventre, usate il diaframma.

Questo esercizio permette anche l’abbassamento del Diaframma, quale innalzato è responsabile anche di fastidiosi dolori al petto, a lungo andare può provocare ansia, attacchi di panico, può creare problemi al cuore in quanto, premendo, il diaframma, spinge sul cuore…. dunque diventa fondamentale imparare a respirare, affinchè se ne abbia un beneficio totale. Quando ad esempio si prende un forte spavento, è importante abbassare il diaframma con questa respirazione, altrimenti dopo ci saranno altri problemi, come citavo prima: attacchi di panico, depressione, ansia, stress, insonnia, depressione.. e tanti altri problemi che possono insorgere, persino tumori… (si, proprio a causa dello spavento… così come non è salutare stare in costanti situazioni di stress ed ansia. Il corpo ha sempre una risposta, in questi casi per nulla piacevole…)

Non cercate di forzare molto l’inspirazione o l’espirazione, con il tempo, anche grazie all’aiuto delle mani, riuscirete a farlo molto naturalmente, svuotare e riempire l’addome diventerà  molto facile. E’ preferibile farlo molto lentamente all’inizio, senza fretta!

Finchè non avrete raggiunto la padronanza del movimento e della respirazione continuate a posare le mani come descritto prima.

Buona Guarigione 😉


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!