Il potere della Consapevolezza


meditazioCONSAPEVOLEZZA!

Cos’è la Consapevolezza e come si raggiunge?

Partendo dal fatto che la vita si impara vivendola e che non ho da insegnare niente a nessuno, mi viene da sorridere! E’ impossibile spiegare una cosa che arriva da dentro o dal sè superiore o dal nostro inconscio portato appunto alla luce della consapevolezza… Vivi ciò che ti turba o ti rende felice, in ogni momento della tua vita, continuamente, costantemente. Ogni volta che ricadi, senza cercare di contrapporti a ciò che provi, semplicemente osserva. Cosa ha scatenato ciò che senti? Ciò che senti è solo causa di una convinzione che è stata riportata alla luce dal fattore scatenante, ma che non ha niente a che fare con la verità  di ciò che stai provando. Tu vedi il fatto attraverso il filtro della tua convinzione, della tua esperienza, e dunque comprendere appieno ciò che è accaduto non è semplice se non sei consapevole di queste convinzioni. 

Siamo abituati a concettualizzare tutto, ogni cosa, ogni minima cosa che proviamo, che sentiamo, che viviamo. Abbiamo la brutta abitudine di etichettare tutto. Sezioniamo, frammentiamo la situazione in tanti piccoli pezzi, vogliamo analizzarla, trasformando, ciò che potrebbe essere un grande momento di crescita o profondo atto di amore, in un momento devastante, simile all’inferno (perchè ha scatenato dei ricordi dolorosi), giudicandoci e punendoci per ogni singola emozione provata, e giudicando addirittura il giudizio stesso.

😀 non se ne esce così! Si entra in un circolo vizioso, fatto di paranoie e fissazioni e così facendo ti perdi la possibilità  di comprendere te stesso nel Qui ed Ora, in questa situazione, desiderando di essere diversi da ciò che siamo” …ed ecco il conflitto… che s’innesca perchè non ci accettiamo affatto così come siamo:

“Ah! ..ecco lo sapevo, nessuno può amarmi, non me lo merito, per questo mi tratta così. Però avrei dovuto dire questo, fare questo, invece mi sono tirata indietro, certo che mi odia non ho le palle, ho porto l’altra guancia, mi sono sentita di non poter affrontare la cosa, di non essere abbastanza, di essere sbagliata perchè non ho voglia di competere ma solo di abbracciare.. e questo mi fa arrabbiare! …no, è colpa sua, lui non capisce.. è cattivo.. no.. sono io che non capisco.. io mi odio perchè non sono come vorrei essere, per vincere questo dolore, questa rabbia ed amare ed essere amata. Sono troppo sensibile, troppo egoista, troppo ingenua, troppo pretenziosa, troppo invadente, troppo egocentrica, troppo bambina, troppo seria…. E’ per colpa di come sono che vengo odiata… perchè non so cambiare? Cosa c’è di sbagliato in me? ..Voglio essere amata ed amare.. perchè deve essere così difficile, perchè deve esserci una guerra?”

Eh.. le convinzioni sono qualcosa di veramente terribile… se fuori uno specchio ci umilia, se è possibile da soli riusciamo a farci ancora più male! Con il potere delle convizioni a cui ci siamo attaccati, per provare a noi stessi che non meritiamo di essere amati.

 

Prova ad immaginare una Credenza enorme, di quelle antiche. Tua nonna quasi certamente ne ha o ne aveva una, antica, scura, pesantissima da spostare e piena zeppa di oggetti utili ed inutili e chissà .. magari anche con le termiti! Ecco… le convinzioni, sono esattamente come la”credenza” della nonna! A spostarle ci vuole una forza bruta e tante volte se non le svuoti un pò prima, rischi di farti male mentre tenti di “rimuoverla” dal suo posto, e pure chi ti aiuta rischia di farsi male!

 

E pensa se riuscissimo, con la stessa forza e potenza, a convincerci che invece siamo perfetti, che meritiamo amore e amore e amore, che siamo stupendi e meravigliosi così come siamo, nei nostri meravigliosi 100 chili di puro amore.. pensa che grande vittoria se non avessimo il costante bisogno di essere accettati dall’esterno!

Cambiare! ..eh si.. questo è il mito-must che ognuno di noi si propone all’inizio di ogni percorso… ma esattamente, cosa sarebbe da cambiare? … Cosa piuttosto da accettare..?!

La società  ci ha programmati per pensare che non siamo nessuno, non meritiamo nulla, ma sopratto la felicità ! Se non troviamo fuori qualcuno che ci rassicuri del contrario, che ci ami e ci dimostri continuamente che ci sbagliamo a pensare di non meritare amore, allora ci convinciamo che è vero, non lo meritiamo. Quindi non otteniamo l’amore che desideriamo ricevere, ed entriamo in conflitto con noi stessi, punendoci severamente. Allo stesso modo non otteniamo l’approvazione sociale ed entriamo in conflitto con noi stessi.

“Cosa c’è in me che non va? Sono sbagliata!

Ah! Se solo fossi più competitiva! Più forte, più estroversa, più ricca, meno timida, meno spaventata! Se solo fossi più stronza! Più bella, più sexy, sexy e stronza.. loro hanno sempre tutto l’amore che vogliono e da chi lo vogliono!

Per essere amato DEVO ESSERE così, colì, colà , parimpampù, occhi di gatto, lady oscar..”

🙂 e chi lo ha detto?

Il contesto sociale, al quale siamo collegati dalla nascita, ci ha programmato all’infelicità . Non puoi essere ne felice, ne appagato, ne sano, ne bello, ne vincente, ne realizzato se non sei amato. Se non si diventa consapevoli di essere stati programmati per l’infelicità  si continuerà  per l’intera vita ad odiare la propria persona, a non amare mai veramente nessuno e si continuerà  a proiettare verso l’esterno tutte le nostre tensioni, le paure e i conflitti. Vedremo giudizi ovunque, ci sentiremo sempre condannati, sempre reietti… sempre isolati, il che probabilmente si verificherà  in risposta alla legge dell’attrazione, secondo cui ognuno ha ciò che desidera, ovvero, ciò su cui si concentra! La paura di non essere amato e di non essere abbastanza farà  si che io ottenga proprio questo! ..E’ un programma.. l’universo risponde… tu immetti un codice, il sistema risponde!

“Ma io voglio cambiare, voglio essere diverso! Voglio essere felice..solo che non ci riesco…non so come si fa”

Ed il punto è proprio questo! Finchè sarai in conflitto con te stesso.. il cambiamento non avverrà  mai, finchè lotti con tutto ciò che sei..

🙂 il “Cambiamento” consiste nell’accettarsi così come si è, compresi i programmi!

“Compresi i programmi?!” 

Proprio così! ..Se non vedi il programma, non lo puoi modificare, cambiare, cancellare, distruggere! consapevolezza

Se il tuo lettore multimediale non è in grado di leggere un formato video, anche se il video esiste, tu non puoi vederlo! Di conseguenza, anche se tu volessi convertirlo in un altro formato, non potresti farlo, in quanto sei sprovvisto di un lettore multimediale (consapevolezza) che sappia leggere il formato originale!

Nel momento in cui accetti che in te esistono dei programmi che non sei ancora in grado di vedere, sei nella via della consapevolezza e della guarigione!

La consapevolezza è e sarà  sempre l’unico Stato mentale e Spirituale che ti è necessario per iniziare il cammino verso la Tua felicità , indipendentemente dalle risposte o dalle offerte esterne, nessuno può farlo per te! La sofferenza si presenterà Â ancora, ma imparerai a restare nel tuo centro, e il dolore o la delusione passeranno presto e si faranno sempre meno intensi, saranno solo un’altro spunto di osservazione. Emancipati dalle dipendenze e troverai il vero Amore, per te e gli altri!

Tutti i sentimenti negativi che reprimi o hai represso nel tempo, per paura di ferire gli altri  o di sembare cattivo, con la pratica della consapevolezza usciranno fuori, a volte anche molto violentemente, in esplosioni di pianto o di negazione consapevole di te stesso, e di tutto ciò che sei.. se riesci a superare questo demone immane, se riesci a guardarlo dritto in faccia e nonostante la paura affrontarlo, allora potrai fare tutto!

Solo colui che ha abbandonato ogni credo si trova sul sentiero della verità . Altrimenti chi ha pregiudizi, ed un certo credo stabilito non può rivendicare alcuna verità . I credo sono una creazione della mente dell’uomo. La verità  non conosce scissioni, pertanto colui che è libero da pregiudizi, ed è imparziale, diviene il detentore del vero, essendone padrone.

Il problema autentico è risvegliare nell’individuo quel tanto di consapevolezza capace di generare in lui il desiderio di divenire libero, intelligente, autorealizzato e pienamente consapevole.

La consapevolezza è la tua stessa natura: puoi dimenticarla, ma non puoi perderla. Non può essere rubata. è il tuo stesso centro.

(Osho)

tumblr_l07ssfTK591qavukro1_500Ti abbraccio forte.. e .. per citare un film che amo molto: “io Ti vedo”

… che è molto di più di un “Ti amo”, ma questa è un’altra storia.. e te la racconterò la prossima volta, se ti va!

Baci.

ps: Ricordati che non c’è Guru al mondo che possa insegnarti la Consapevolezza… si acquisisce Vivendo e Cadendo, diversamente resterà  solo un concetto… i concetti (conoscenze, istruzione..) sono molto distanti dalla Consapevolezza!

 

 


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!