La pressione bassa: sintomi, precauzioni e rimedi 4


Young woman having break after sport in park - sitting in grassLa pressione bassa è il problema di molte persone durante la stagione estiva.

Ma, quali sono le maggiori cause di svenimenti, giramenti di testa o di ipotensione?

Purtroppo il caldo e le cattive abitudini di ognuno di noi non ci aiutano affatto a prevenire certi sintomi:

giramenti o mal di testa, debolezza muscolare e pesantezza, sudori freddi, incapacità  di concentrazione, stanchezza cronica, tachicardia, nause, vertigini, ronzii alle orecchie, sonnolenza (specie dopo i pasti) fino ad arrivare, nei casi più gravi, a svenimenti o collassi cardiocircolatori (se diventa una questione cronica).

Come prevenire i sintomi e quindi l’ipotensione:

  • Mangiare molta frutta specie lontano dai pasti: colazione, merenda o cena se non si vuole mangiare altro (mangiare frutta dopo i pasti, se non si tratta di mele, può rendere difficile la digestione, e causare acidità )

E’ importante mangiare sempre una sola varietà  di frutta per volta, quindi, se si decide di mangiare una pesca e dopo si ha ancora fame, è meglio mangiare un’altra pesca piuttosto che un’altro frutto, ingerire due tipi di frutta diversi è causa di acidità  o indigestione. Diversamente si può accostare qualsiasi tipo di frutto con una mela, che assorbe gli acidi e i grassi e quindi non presenta particolari controindicazioni per la nostra digestione.

  • Bere tanto durante tutto il giorno, bisogna sempre idratarsi, sorseggiare spesso, ma evitare di bere durante i pasti, questo favorisce l’acidità . Quindi preferite bere lontano dai pasti!
  • Il te è un ottimo rimedio per la pressione bassa, aiuta ad alzarla, ma se se ne abusa, come anche il caffè, c’è il rischio di ottenere l’effetto opposto ed incorrere in altri rischi anche più gravi, quindi non bisogna esagerare con te o caffè:

Un te che invece può essere bevuto anche durate tutto l’arco della giornata è il te bancha, famosissimo per il suo bassissimo o addirittura inesistente contenuto di teina, questo aiuta la pressione ma allo stesso tempo ci arricchisce di Calcio, Ferro e Vitamina A!

Un antiossidante naturale, rimineralizzante ed ottimo per la vista, inoltre protegge ossa e denti!

  • Mangiare molta verdura cruda prima dei pasti, perchè oltre a contenere ferro e sali minerali che ci idratano, ci aiutano a saziarci prima e a mantenerci leggeri durante l’estate:

E’ importante variare le verdure, quindi quando le fate ricordate sempre di mischiarne di diversi tipi e di non dimenticare mai le carote, che hanno un alto concentrato di vitamina c e che ci aiutano a produrre la melanina, che è fondamentale per la nostra pelle, specie in estate, dove le scottature sono all’ordine del giorno!

Fare delle insalate fredde di carote e patate (ovviamente prima lessate e poi fatte a pezzettini) aiutano sia ad integrare la vitamina c di cui abbiamo bisogno ma anche il potassio che è fondamentale per la pressione.

NB: le patate crude sono pericolose, è meglio non mangiarle mai crude, possono portare a gravi complicazioni intestinali o addirittura avvelenamenti.
  • Integrare nella vostra “dieta” del Cloruro di Magnesio sarebbe ideale, da prendere possibilmente la mattina prima di fare colazione.

 

Cosa non fare!

  • Abusare di te o tisane che non siano thè bancha
  • Abusare di caffè
  • Non bere perchè si pensa di non aver sete
  • Abusare di liquirizia, in quanto se consumata costantemente anche per due o tre giorni consecutivi, può causare infiammazioni intestinali o alle vie urinarie, essendo molto irritante può anche portare a spiacevoli sanguinamenti durante la defecazione
  • Limitare i sughi e cibi preparati con pomodori, salse o peperoncini in quanto anche questi sono molto irritanti
  • Stessa cosa per il cacao, o crema di nocciole, alzano la pressione ma possono portare ad irritazioni, in quanto riscaldano..
  • Evitare pasti abbondanti ed eccessivo consumo di carne rossa o carboidrati
  • Anche i latticini devono essere presi con parsimonia, in quanto la digestione di questi può essere lunga anche fino a 6 ore, quindi appesantisce i nostri organi impedendoci le normali funzioni giornaliere ed anche la concentrazione
  • Evitare le bevande alcoliche in quanto favoriscono la disidratazione e la comparsa di ipotensione e pressione bassa
  • Assumere zuccheri raffinati: ad esempio lo zucchero bianco o altri dolcificanti. Meglio assumere zucchero grezzo o miele.
  • Uscire nelle ore più calde del giornoFrutta-e-verdura-1140x764

Ad ogni modo la parola chiave è IDRATAZIONE ed anche meno stress!

(anche lo stress può favorire episodi di ipotensione)

Quindi seguendo il buon senso: basterebbe mangiare cibi meno grassi e più ricchi di sali minerali e bere tanto, per evitare quei brutti e fastidiosissimi sintomi.

NB: Il te bancha si trova in tutti i negozi equosolidali, nei negozi di prodotti naturali e biologici, e in alcune delle migliori erboristerie.
E’ un te Giapponese talmente buono e leggero che possono berlo anche neonati o anziani con la pressione molto alta.

Cosa molto importante quando si sente di stare troppo male, o di stare per avere un mancamento:

  • Stendersi sul letto o per terra
  • Mettere un cuscino sotto le gambe
  • E un cuscino non troppo alto sotto la testa, per evitare soffocamenti.

Un’altro ottimo rimedio per la pressione ma anche per integrare sali minerali, calcio e vitamine, è il Miglio Decorticato, anche questo potete trovarlo nei negozi di prodotti naturali, biologici, equosolidali o in erboristeria.

Diffidate sempre, o quasi, di questi prodotti nei supermercati tradizionali, non sempre dove c’è scritto “biologico” lo è veramente.


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!

  • Ottimo post Daniela con tanti buoni consigli che seguiro’ sicuramente. Ti ringrazio per esserti ricordata di me e del mio problema. Un bacio e un abbraccio.
    Silvana

  • Grazie Silvana 🙂
    sono contenta di esserti stata utile!

    E’ un problema di molti, come sai anche io non ne sono estranea, ma con questi accorgimenti riesco a stare meglio, a limitare i danni, senza usare nessuna medicina.

    Un abbraccio a te ^_^

  • Utilissimo. Non sapevo che quando si mangia un tipo di frutta (es. pesca), non è il caso di mangiare un altro tipo di frutta (es. mela). Non si finisce mai d’imparare 🙂

  • No, in realtà con la mela puoi accostare un’altro tipo di frutta, è l’unico frutto che puoi accostare con un’altro.
    Il motivo è che la mela assorbe gli acidi (e i grassi) per cui non contrasta con un’altro frutto, possibilmente acido.

    Invece due frutti, potenzialmente molto acidi, che vanno a combinarsi potrebbero dare diversi problemi nella digestione!
    Ecco perchè molta gente dice di non digerire la frutta, la mangia in modo sbagliato!

    Inoltre, non va mai mangiata dopo i pasti, secondo gli igenisti almeno, ed io ho provato, ed hanno assolutamente ragione.
    Se dopo un pasto accosto un frutto, uno solo, di qualsiasi tipo (mela a parte) mi fa acidità e mi rallenta di molto la digestione, mentre a stomaco vuoto non ho alcun problema!

    Lieta di essere riuscita a darti un buon consiglio 😉
    A presto!