Apatia… o adolescenza?


Qualche anno fa scrissi un articolo sull’Apatia, in un momento in cui ne ero uscita da pochissimo, ..di recente moltissimi ragazzi adolescenti mi scrivono in riferimento a quell’articolo riconoscendosi nei sintomi che io ho descritto… la cosa mi turba, perchè… ricordo bene la mia adolescenza, non è stata facile, perchè avevo delle condizioni familiari piuttosto pesanti, ma l’adolescenza pur avendo degli alti e bassi non è una malattia, non è un sintomo psichico, è solo una fase!

Il corpo cambia, si passa dall’essere dei serafici (o pestiferi a secondo dei casi 😀 ) bamini allegri, a stressati bambini con corpi da quasi donne, quasi uomini, non riconoscendoci più in ciò che eravamo ed avendo una tempesta ormonale impazzante dentro di noi, e sensazioni nuove a livello fisico o mentale.. si rischia di sentirsi a disagio con noi stessi..

Mi inquieta che dei ragazzini mi scrivano preoccupati sulla loro salute mentale… non avete nulla di grave! State solo crescendo! Al di là dei problemi che si possono avere in casa, con i genitori, gli amici, i professori… non è apatia, non è depressione, non è nulla di grave, stai solo crescendo! 🙂

Lascia perdere chi ti giudica fredda, o troppo sensibile, frignogne o chè… lascia perdere…. goditi la tua tempesta di ormoni, goditi la tua energia, gioca, respira, danza.. sii una ragazza o un ragazzo felice di essere Adolescente! Passerà presto e poi ti mancherà…

E ricordati che sei bellissima/bellissimo – dentro e fuori – così come sei, come sarai.. 🙂

Crea delle buone e sane convinzioni sulla vita, su te stesso… è il modo migliore per assicurarsi una certa serenità, lavora per cambiare quelle negative, che hai su te stesso/a… non ascoltare i giudici.. sii amorevole con la tua età 😉

Ti abbraccio forte forte forte!

 

 


Informazioni su Daniela (Animessere)

La comunicazione, che sia verbale o non verbale, gioca un ruolo fondamentale in tutti i settori della vita. Un'immagine può rivelare molte cose, una parola detta nel modo e nel momento giusto può fare la differenza, come anche uno sguardo, un'abbraccio. Alla base di questo c'è l'individualità, perchè ogni persona è unica, e nella sua unicità va colta la sua essenza, la sua verità , il suo mondo. Sull'individualità  si fonda l'intera esistenza, l'omologazione rende schiave le persone e la loro vera essenza. Amo ascoltare o condividere momenti con le persone, e penso che la comunicazione sia l'unica via per un modo migliore, che questa avvenga tramite le parole, uno sguardo o un'abbraccio sincero. Amatevi ed Amate, senza ritegno!